Acquistare su Amazon i prodotti di elettronica

Perché conviene acquistare online prodotti in stock

L'acquisto online di prodotti derivanti da stock risulta particolarmente vantaggioso poiché i prezzi sono molto più contenuti rispetto a quelli dei negozi; in particolare l'elettronica stock, che di solito proviene da attività fallimentari, da aste giudiziarie o anche da grandi lotti rimasti invenduti, consente all'acquirente di poter usufruire di sconti molto alti.
L'unica precauzione per non incorrere in truffe è quella di affidarsi a venditori professionali che siano in grado di fornire tutte le garanzie necessarie e che vengano giudicati positivamente dalle opinioni presenti sul web.

Alcune proposte di convenienti articoli di elettronica

Presso Amazon è possibile approfittare di offerte di elettronica stock con prodotti disponibili a prezzi di assoluta convenienza.

– "Asus VivoBook"
Questo notebook con display da 15,6 pollici, fornito di un processore "Intel n4000 dual core" e di una memoria RAM di 4 GB, viene offerto completo del servizio di teleassistenza ed antivirus. Il suo sistema operativo è il collaudato Windows 10 PRO, il suo peso è di soli 2 chilogrammi ed ha un'autonomia che arriva fino a 5 ore. Amazon assicura per questo prodotto una completa assistenza in remoto, e lo offre in vendita ad un prezzo scontatissimo.

– "LG K9 Smartphone Dual SIM"
Dotato di un ampio display di 5 pollici che ne consente un agevole utilizzo, questo prodotto ha un ottimale rapporto qualità-prezzo per le tante funzioni di cui è fornito. Il suo peso è di 200 grammi e le dimensioni particolarmente compatte (14,6 x 7,3 x 0,8 centimetri) lo rendono una scelta ideale per la sua maneggevolezza. Fornito di sistema operativo Android è accessoriato con GPS, attesa chiamata, vibrazione, rilevamento del volto e riconoscimento della mimica facciale. Tutte le specifiche sono disponibili online, così come le valutazioni prevalentemente positive.

– "HP 24W Monitor"
Si tratta di un monitor il cui schermo ha dimensioni di 24 pollici, con retroilluminazione a LED, dal peso di 3,58 chilogrammi. Dotato di risoluzione Full HD questo prodotto garantisce un perfetto connubio tra forma e funzionalità, che, secondo le numerose opinioni favorevoli, è ottimale. Il display è quasi senza bordi, per offrire un'ampia visibilità delle immagini, e per conferire eleganza e valore al monitor, che può venire agevolmente collegato al desktop. Il suo prezzo estremamente contenuto lo rende una scelta vantaggiosissima.

– "Huawei Watch 2 SmartSwatch"
Compatto ed essenziale, ma estremamente elegante, questo prodotto offre numerose prestazioni, come un sensore giroscopico e di luminosità, un barometro, una bussola elettronica ed un utilissimo rilevatore della frequenza cardiaca. Il suo peso è di soli 40 grammi e l'autonomia della batteria in standby è di 40 ore complessive. Si tratta di uno SmartSwatch che combina l'aspetto di un orologio tradizionale con le prestazioni tecnologiche più perfezionate, garantendo ottima resistenza a polvere ed acqua, anche per la presenza di una bellissima ghiera in ceramica. Disponibile presso Amazon ad un prezzo di assoluta convenienza.

– "Hisense H65AE6000 TV LED"
Scontato di quasi il 30% questo apparecchio SmartTv con schermo gigante di 50 pollici, assicura un'eccellente visione delle immagini in Ultra HD.
Il suo peso è di 29,3 chilogrammi ed il sistema audio "Crystal Clear" offre una resa ottimale per tutte le gradazioni di volume; in rapporto alla tecnologia HDR, la qualità delle immagini è garantita a livelli eccellenti, con una vasta gamma di tonalità cromatiche e di gradazioni luminose, soprattutto per bianchi e neri, anche in forti condizioni di contrasto.

Come migliorare il divertimento del gaming online

Lo sviluppo delle nuove tecnologie, fin dalla loro comparsa, oltre che a migliorare le nostre vite dal punto di vista funzionale velocizzando la comunicazione e la ricerca (tra le altre cose), ha anche creato la possibilità di intrattenersi grazie a numerosi game online.
Negli ultimi vent’anni il numero di persone che giornalmente dedica parte del suo tempo al gaming online è aumentato esponenzialmente, finendo per divenire un vero e proprio lavoro per alcuni.
Naturalmente, senza che sia io a dirvelo, tutti coloro che giocano in rete conoscono bene l’importanza che ha una buona connessione e le prestazioni dei propri collegamenti.
Nonostante sia possibile verificare i parametri che caratterizzano la propria rete, spesso non si sa dove cercare e di conseguenza come poter migliorarne l’efficienza e di conseguenza il divertimento.

Ping: di cosa si tratta

Alcuni dei giocatori più assidui lo conosceranno bene, ma è possibile che chi abbia scoperto da poco questo mondo non abbia mai sentito parlare del ‘’ping’’.
Questo termine indica il tempo che un pacchetto dati inviato dal proprio pc impiega a raggiungere il server e tornare indietro; tale lasso di tempo è espresso in millesimi di secondo ed è il responsabile della lentezza del sistema videoludico connesso alla rete.
Se il valore è alto, allora la vostra esperienza di gioco sarà sicuramente deludente: il gioco ritarderà i movimenti del vostro alter ego, finendo per farvi perdere l’interesse.
Se il valore è basso, allora vi sarà permesso di poter giocare efficacemente, i disturbi saranno infatti minimi o inesistenti.
Occorre precisare, inoltre, che non è solo il ping a permettervi di valutare il buon funzionamento della vostra rete, ma occorre anche una verifica della copertura ADSL, per essere certi di poter vivere una bella esperienza.

Quali sono i valori ottimali

Nonostante dipenda dal gioco scelto, vi sono dei valori minimi di ping che vanno rispettati se il vostro intento è quello di migliorare la vostra esperienza online.
Se ad esempio scegliete uno di quei giochi appartenenti alla categoria ‘’sparatutto’’ è necessario che il valore non sia alto perché ogni millesimo di secondo conta e potrebbe compromettere l’intera partita.
Pur con eventuali semplificazioni, il ping ottimale deve essere inferiore a 50 ms, ma tra 60 e 80 ms è ancora tollerabile.
Infine, vi basterà verificare periodicamente il ping così come la propria copertura in modo tale da rendersi conto se vi sono oscillazioni troppo ampie, di solito il ping dovrebbe essere in grado di oscillare all’interno di un range di circa 5 ms.

E-Book Reader: un modo alternativo di leggere

Negli ultimi anni a spopolare nel mondo dell’editoria sono stati gli e-book reader. Questi, sono dei libri che permettono all’utente di leggere il proprio titolo preferito in formato digitale. L’ebook reader è un prodotto molto particolare perché progettato per diventare un fedele compagno di vita dell’utente. Quindi, è essenziale scegliere un e-book che si adatti perfettamente alle proprie esigenze.

Amazon, portale di vendite online, ha creato un settore dedicato agli e-book, creando Kindle. Esistono attualmente vari modelli di Kindle, quindi non è semplice scegliere il più adatto alle proprie esigenze.

Kindle: guida alla scelta

Acquistando un Kindle non si spenderà troppo, perché il dispositivo, anche se l’ultima versione, non è oneroso. Quando si deve scegliere un Kindle si devono considerare alcuni aspetti sulle proprie abitudini di lettura: dove si legge abitualmente? In quali ore della giornata solitamente si legge di più? All’aperto o al chiuso?

Ecco le caratteristiche da considerare nella scelta di un Kindle:

Schermo. La prima caratteristica da guardare in un Kindle, ma in generale in un e-book reader, è lo schermo, il quale può avere dimensioni e caratteristiche differenti a seconda del modello scelto.

Illuminazione. Tutti i modelli di Kindle dispongono di un’illuminazione frontale che permette di leggere al buio e senza affaticare la vista. L’illuminazione ha vari tipi di intensità e in alcuni modelli di Kindle si abbassa o si alza in maniera automatica.

Risoluzione. La risoluzione viene misurata in Pixel. Più Pixel ci sono, più nitida sarà la lettura.

Tecnologia usata nello schermo. In base al modello acquistato, lo schermo del Kindle può essere basato su due diverse tecnologie: E Ink Pearl o E Ink Carta. La tecnologia E Ink Carta ha un contrasto maggiore rispetto alla tecnologia E Ink Pearl, ma nell’uso quotidiano del dispositivo, non si nota tutta questa differenza.

Tutti i modelli di Kindle vengono venduti in due versioni differenti: con solo supporto Wi-Fi e con supporto Wi-Fi e 3G. Questi ultimi, cioè quelli che comprendono anche il supporto 3G, sono notevolmente più costosi di quelli solo Wi-Fi. I Kindle con supporto 3G, però, consentono di accedere gratuitamente al Kindle Store sfruttando la rete dati.

Sia che si ha un modello solo Wi-Fi o Wi-Fi e 3G, si può comunque accedere al servizio Kindle Unlimited. Con Kindle Unlimited, c’è l’opportunità di accedere a 1milione di titoli a soli 9,99€ al mese. Quindi una sorta di Netflix o Spotify, ma per i titoli in lettura digitale.

Recensione Xiaomi Mi Mix 3, lo slider magnetico ritorna in uno smartphone borderless (quasi) perfetto

Recensione Xiaomi Mi Mix 3, lo slider magnetico ritorna in uno smartphone borderless (quasi) perfetto

Sin dal primo esemplare prodotto, la serie Mi Mix di Xiaomi è sempre stato il simbolo del borderless. Il primo Mi Mix fece parlare molto di se proprio perché era il primo smartphone realmente borderless, ma aveva tanti compromessi, mentre il Mi Mix 2 rappresentò una sorta di “passo indietro” per l’azienda, che proprio per risolvere i compromessi necessari nella prima versione aumentò le dimensioni delle cornici del suo smartphone. Con il Mi Mix 3 però, Xiaomi è tornata alle origini, presentando uno smartphone totalmente borderless e con cornici ridottissime, accompagnato da un particolare sistema a scorrimento manuale per avviare la fotocamera frontale. Il prezzo dello Xiaomi Mi Mix 3? 549 euro compresa la basetta per la ricarica wireless che esce nella confezione.

Design Xiaomi Mi Mix 3

Partiamo subito con un presupposto: tutti gli smartphone della serie Mi Mix non sono mai stati piccoli o leggeri. E il Mi Mix 3 non fa eccezione. Nonostante lo spessore relativamente ridotto, parliamo di 8.5 millimetri, il nuovo smartphone di Xiaomi si fa sentire sia per le sue dimensioni che per il peso di 218 grammi. Certo, non siamo ai livelli del Razer Phone 2, ma si tratta di valori che con un utilizzo prolungato si fanno sentire. Buono il posizionamento dei tasti: sul lato sinistro c’è il tasto per l’assistente vocale, mentre sul lato destro sono presenti il tasto d’accensione e il bilanciere del volume. Infine, nella back cover è presente un sensore per le impronte digitali estremamente veloce e preciso.

Per lasciare spazio allo schermo, tutte le fotocamere sono state inserite nella parte inferiore del sistema a slitta: per utilizzare quella frontale sarà necessario “abbassare” il display, con una forza anche piuttosto importante, proprio per evitare aperture accidentali. Si tratta della soluzione più semplice mai utilizzata, a differenza dell’Oppo Find X che ha una fotocamera meccanica a comparsa, che però non solo rende lo sblocco con il volto estremamente macchinoso e scomodo, ma aumenta il rischio di scivolamento del dispositivo qualora non lo si impugnasse bene in fase di apertura.

Display Xiaomi Mi Mix 3

Fantastico il display. Lo schermo estremamente borderless dello Xiaomi Mi Mix 3 utilizza un pannello da 6.39 pollici Super AMOLED con una risoluzione FullHD+. Si tratta di un ottimo pannello, estremamente luminoso e saturato, con colori e bianchi tarati ad opera d’arte e ottimi angoli di visuale. Supporta anche la modalità Always-On e la totale assenza di cornici e notch garantiscono lo stesso effetto “wow” del primo Mi Mix anche se, effettivamente, il fascino degli smartphone borderless si è leggermente affievolito rispetto ai primi anni.

Hardware Xiaomi Mi Mix 3

Nonostante il Mi8 e il Mi8 Pro siano i top di gamma “ufficiali” dell’azienda, l’hardware del Mi Mix 3 è dello stesso livello. Il processore che anima lo smartphone è un Qualcomm Snapdragon 845 octa-core, affiancato da una GPU Adreno 630, 6 GB di RAM, 128 GB di memoria interna non espandibile e il supporto dual-SIM.

Si tratta di un hardware estremamente prestante, che rende possibili praticamente tutte le operazioni più complesse, compresa l’esecuzione di giochi 3D al massimo delle impostazioni grafiche. Purtroppo però, la porta USB-C utilizzata per la ricarica e la connessione al computer, non supporta l’uscita video e manca ancora una volta la radio FM.

Mi ha lasciato piuttosto perplesso la batteria da 3200 mAh. È chiaramente sottodimensionata, ma la ragione è semplice: è possibile inserire la batteria solo nella parte posteriore del slider, e quindi lo spazio è molto limitato. Ma nonostante questo, lo Xiaomi Mi Mix 3 è in grado di arrivare a fine giornata senza alcun problema, e si può caricare molto velocemente grazie al supporto dello standard Quick Charge 4.0 e il caricabatterie wireless veloce da 10w incluso nella confezione.

Fotocamera Xiaomi Mi Mix 3

Quello del Mi Mix 3 è probabilmente il miglior comparto fotografico visto fino ad oggi in uno smartphone Xiaomi. La fotocamera principale è da 12 megapixel f/1.8 stabilizzata otticamente, mentre quella secondaria è una 12 megapixel con uno zoom 2x. Le fotografie realizzate in condizioni di buona luminosità sono estremamente dettagliate e con fantastici colori, anche grazie all’ottimo HDR automatico e alle funzioni AI in grado di riconoscere ed ottimizzare le immagini. Buone anche le prestazioni con scarsa luminosità, che danno il meglio anche grazie alla modalità “Notte” integrata nell’app Fotocamera della MIUI10.

I video vengono registrati anche in 4k a 60 fps ma, purtroppo, la fotocamera anteriore (nonostante le doppie lenti per il calcolo della profondità) non è assolutamente a livello di quelle posteriori: la risoluzione di 24 megapixel è solo fumo negli occhi, e i selfie che ci si scatta con il Mi Mix 3 risultano troppo artefatti e modificati dal software.

Software Mi Mix 3

Il Mi Mix 3 è venduto in Italia con Android Pie 9.0 e la MIUI 10. E lasciatemelo dire: finalmente. Personalmente aspettavo la nuova versione dell’interfaccia grafica di Xiaomi anche nel Mi8 e nel Mi8 Pro, ma per poterla vedere installata ufficialmente sin dalla prima accensione, ho dovuto aspettare l’arrivo del Mi Mix 3.

Sostanzialmente si tratta di un passo in avanti piuttosto leggero per l’azienda, che risulta sostanzialmente sempre veloce e reattivo ma che non porta grandi cambiamenti rispetto alla generazione precedente: sono presenti le fantastiche gesture di Xiaomi, il Second Space per duplicare lo spazio di lavoro e la possibilità di duplicare le applicazioni. È inoltre possibile modificare alcune impostazioni relative allo slider, come il suono di apertura, oppure l’avvio automatico di utility e applicazioni a scelta.

Prezzo di vendita in Italia Xiaomi Mi Mix 3

Il prezzo di vendita ufficiale in Italia dello Xiaomi Mi Mix 3 è di 549 euro, ed è disponibile nello store ufficiale dell’azienda. Si tratta di uno smartphone che rappresenta il ritorno della filosofia del primo Mi Mix, unico nel suo genere e che garantisce prestazioni al top ed effetto “wow” da parte di chiunque lo veda.

Fonte: Recensione Xiaomi Mi Mix 3, lo slider magnetico ritorna in uno smartphone borderless (quasi) perfetto

Recensione Sony 1000X M3: le migliori cuffie con cancellazione del rumore dedicate a chi viaggia

Recensione Sony 1000X M3: le migliori cuffie con cancellazione del rumore dedicate a chi viaggia

La redazione è muta. O almeno, quello che percepisco io è silenzio. In realtà attorno a me è pieno di colleghi al telefono o in riunione, ma io non li sento. Non è una novità, d’altronde le cuffie dotate di cancellazione del rumore sono ormai in circolazione da anni, ma nel 2018 questa categoria di prodotti ha raggiunto una qualità mai vista prima. E su tutte, le 1000X M3 di Sony si sono rivelate essere un piccolo miracolo di tecnologia. Non solamente all’interno di un contesto come quello di un ufficio, ma anche e soprattutto in quelli decisamente più difficili come i voli intercontinentali. Dove le cuffie wireless dotate di cancellazione del rumore rappresentano uno degli accessori che i viaggiatori dovrebbero prendere subito in considerazione.

In un settore da anni capitanato da proposte ormai storiche come quella di Bose – che della cancellazione del rumore ha fatto un fiore all’occhiello da tempo – Sony si è inserita senza pietà come una lama, proponendo la serie 1000X e, in sole tre edizioni, imponendosi come il nuovo riferimento del mercato. Una posizione che con la terza versione non ha fatto altro che perfezionarsi, non solamente migliorando la cancellazione e la qualità del suono, ma anche la comodità e il design delle cuffie around ear della serie 1000X, che ora risultano essere più comode e discrete grazie ad una differente forma dei padiglioni e dell’archetto.

Una nuova forma che va a braccetto con l’impressionante peso (ridotto rispetto alla seconda versione) delle cuffie, ormai leggerissime nonostante le nuove funzionalità e, soprattutto, la durata della batteria aumentata del 50 percento rispetto alle M2: ora una carica dura 30 ore con cancellazione attiva. Una longevità davvero incredibile se si pensa a tutta la tecnologia integrata in un paio di cuffie senza fili, che peraltro consentono di utilizzare comandi touch per controllare musica, volume e persino gli assistenti virtuali. Farlo è estremamente semplice: basta effettuare degli swipe verso destra, sinistra, sopra o sotto per riprodurre i brani successivi o precedenti e aumentare o diminuire il volume. Premendo due volte, invece, si mettono in pausa le canzoni e tenendo premuto si attiva l’assistente virtuale (può essere Siri o Google Now).

Un sistema che di fatto elimina i tasti fisici – a parte quello di accensione e di attivazione della cancellazione del rumore – in favore di comandi solitamente precisi, ma che a volte possono portare ad attivazioni erronee – per esempio l’avanzamento del brano al posto dell’aumento di volume – o incertezze nella messa in pausa della canzone. Interessante invece il ritorno della funzione che consente di coprire con il palmo della mano il padiglione destro per disattivare la cancellazione del rumore e attivare i microfoni esterni per ascoltare suoni e voci senza toglierci le cuffie, utile per esempio quando dobbiamo ordinare qualcosa al bar. Attraverso l’app per smartphone, infine, è possibile gestire diverse opzioni e attivare una funzione che riconosce automaticamente il contesto in cui ci troviamo e attiva o disattiva la cancellazione di conseguenza.

Questo perché la cancellazione del rumore della 1000X è ormai completamente fuori scala. Ad oggi Bose, Sennheiser, AKG, Bowers & Wilkins, Bang & Olufsen e le altre aziende impegnate in questo settore non hanno prodotti che possano eguagliare la qualità di Sony nell’eliminazione dei rumori esterni. Un risultato ottenuto anche grazie all’introduzione di un chip dedicato esclusivamente a questo compito. Il risultato è una cancellazione precisa e totale, efficace tanto negli uffici quanto nei viaggi in aereo o treno. Il tutto senza inficiare sulla qualità del suono che, invece, rispetto al vecchio modello è persino migliorata e ora offre alti mai eccessivi e medi finalmente incisivi, ma anche bassi forse troppo presenti. Un punto, quest’ultimo, che però è in linea con le attuali richieste del mercato.

Ad influenzare anche l’ottima qualità del suono è l’elaborazione audio attuata direttamente dalle cuffie e basata sulla posizione spaziale dei vari suoni: le 1000X sono in grado di calcolare la presenza dei vari strumenti e delle loro frequenze, aumentando di conseguenza lo spazio sonoro. Il risultato è un suono pieno e soddisfacente, di certo il migliore della serie e uno dei migliori sul mercato. Un punto di arrivo impressionante vista anche la natura senza fili delle 1000X M3, che come ulteriore lato positivo hanno anche l’utilizzo del nuovo standard USB-C per la ricarica. Sono disponibili nei colori argento e nero e hanno un costo di 380 euro. Non poco, certo, ma ad oggi difficilmente si trova un prodotto migliore dal punto di vista della qualità globale. Soprattutto se viaggiate molto.

Fonte: Recensione Sony 1000X M3: le migliori cuffie con cancellazione del rumore dedicate a chi viaggia

I migliori smartphone del 2019

I migliori smartphone del 2019

Ecco la nostra lista dei migliori smartphone del 2019, aggiornata al mese di gennaio. Ormai a cadenza mensile vengono presentati nuovi dispositivi, in ogni fascia di prezzo, che noi puntualmente recensiamo evidenziandone i pro e i contro.

Scegliere il migliore smartphone è quindi più complicato di quel che sembra, ma per semplificarvi la vita, abbiamo pensato di creare una sorta di classifica dei migliori smartphone, suddividendola in base alla fascia di prezzo.

Ma come si sceglie il migliore smartphone per le proprie esigenze? I fattori da considerare sono diversi e dipendono principalmente dalla fascia di prezzo. È essenziale considerare Display, CPU, memoria RAM e memoria interna, ma anche l’ergonomia, la fotocamera e la durata della batteria non vanno sottovalutati.

Anche se su Amazon c’è un’intera categoria dedicata agli smartphone con tantissimi modelli in sconto, ecco la nostra lista dei migliori smartphone, divisi per fascia di prezzo e fotocamera, aggiornata a gennaio 2019.

Il migliore smartphone economico di fascia bassa (sotto i 150 euro)

Quando si va ad acquistare uno smartphone economico di fascia bassa, è molto importante ricordarsi che bisognerà accettare diversi compromessi, dato il prezzo estremamente ridotto. Ma, facendo attenzione si possono comunque acquistare buoni smartphone economici. Ecco la lista dei tre migliori smartphone di fascia bassa, con un prezzo inferiore ai 150 euro.

Alcatel 1x

Presentato nel corso del Mobile World Congress 2018, l’Alcatel 1X è il più economico dei dispositivi prodotti dall’azienda. È caratterizzato da un display 18:9 da 5,34 pollici, una fotocamera posteriore fino a 16 MP e Android Oreo (Go Edition), una versione ottimizzata del sistema operativo di Google che è in grado di garantire buone prestazioni anche su dispositivi di fascia bassa. Il prezzo è estremamente interessante: è possibile acquistarlo su Amazon a 88 euro.

Pro: Ottimo schermo, supporto dual-sim, display molto ampio.

Contro: fotocamere appena sufficienti, angoli di visione dello schermo scarsi, luminosità massima bassa.

Guarda la videorecensione dell’Alcatel 1X!

Alcatel Smartphone da 16 Gb, Black/Dark Blue, [Italia]

Nokia 2

Il Nokia 2 è uno smartphone molto interessante. Anche se è molto economico, può regalare molte emozioni in termini di esperienza utente e durata della batteria. Certo, dato il prezzo non aspettatevi nulla di sorprendente, ma si tratta di un dispositivo più che sufficiente per tutti gli utenti che non hanno molte pretese e e vogliono restare su una spesa intorno ai 100 euro. Il prezzo del Nokia 2 è infatti molto basso:è possibile acquistarlo su Amazon a 119 euro.

Pro: ottima autonomia, buon display, cornice realizzata in metallo.

Contro: non adatto ai giochi, poca memoria interna.

Nokia 2 Smartphone Dual SIM, 8 GB, Nero [Italia]

Wiko View 2 Go

Il Wiko View 2 GO si contraddistingue per il prezzo molto contenuto e per l’ottimo display. Ha un design molto curato e nonostante porti con se tutti i compromessi necessari per il suo prezzo di vendita è una scelta molto valida nella sua fascia di prezzo. Anche in questo caso il prezzo di vendita del Wiko View 2 Go è molto ridotto: è possibile acquistarlo su Amazon a 148 euro.

Pro: buona fotocamera, buon display, design molto gradevole.

Contro: scarsa gestione del notch, porta microUSB.

Guarda la videorecensione del Wiko View 2 GO!

Wiko View 2 Go Smartphone, Dual Sim, 32 GB, Antracite [Italia]

I migliori smartphone di fascia media (sotto i 300 euro)

Gli smartphone di fascia media, ossia quella generalmente sotto i 300 euro, sono tra i modelli più gettonati perché, soprattutto da qualche tempo, con un prezzo piuttosto ridotto è possibile portarsi a casa dispositivi con caratteristiche molto interessanti. Ecco la lista dei tre migliori smartphone di fascia media, con un prezzo inferiore ai 300 euro.

Xiaomi Mi8 Lite

Il parco prodotti di Xiaomi per il mercato di fascia alta è ampissimo. Spesso sono buoni prodotti, ma su tutti prevale in assoluto lo Xiaomi Mi8 Lite. È uno smartphone solido e stabile, che di “mid-market” ha solo l’hardware: design, materiali e processo produttivo sono di un livello ben più alto. Il prezzo dello Xiaomi Mi8 Lite è estremamente interessante: è possibile acquistarlo su Amazon a 230 euro.

Pro: ottimo design, buone prestazioni, buoni materiali di costruzione.

Contro: assenza del chip NFC, batteria poco prestante.

Guarda la videorecensione dello Xiaomi Mi8 Lite!

Xiaomi Mi 8 Lite Smartphone da 64 Gb, Nero [Italia]

Honor View 10 Lite

Anche Honor produce tantissimi smartphone di fascia media ma, tra tutti, quello che merita di comparire in questa lista è senza dubbio l’Honor View 10 Lite. Ha un ottimo display, materiali di costruzione di qualità e un’alta comodità d’utilizzo. Tipicamente di fascia media anche il prezzo: è possibile acquistarlo su Amazon a 238 euro.

Pro: ottimo display, dual sim, buon rapporto qualità/prezzo.

Contro: connettore microUSB, fotocamere discrete.

Guarda la videorecensione dell’Honor View 10 Lite!

Honor 10 Lite Smartphone, Schermo 6,21 -5%

Motorola One

Il Motorola One è il primo smartphone prodotto dall’azienda ad essere caratterizzato da Android One. Il profilo metallico e la back cover in vetro, donano al Motorola One un ottimo touch and feel ed è chiaramente uno smartphone molto solido e ben costruito. È uno smartphone molto elegante, animato da un hardware da “puro” medio gamma, che però trae vantaggio da tutte le caratteristiche di Android One. Intrigante il prezzo: è possibile acquistarlo su Amazon a 299 euro.

Pro: ottimi materiali di costruzione, ottima autonomia, Dual Sim non ibrido.

Contro: display a bassa risoluzione, poco spazio per le notifiche accanto al notch.

Guarda la videorecensione del Motorola One!

Motorola One, Smartphone Android Display 5,9” in 19:9, Dual Camera da 13Mp, 4/64 GB, Dual Sim, Cover protettiva inclusa, Colore Ceramic Black -33%

I migliori smartphone di fascia alta

E ora si inizia a giocare pesante. Si arriva quindi alla fascia alta, ossia la fascia di prezzo in cui vengono inseriti tutti i top di gamma delle aziende, con prezzi che in alcuni casi arrivano a superare di gran lunga i 1000 euro. Fortunatamente, nella lista dei tre migliori smartphone di fascia alta, inseriremo dei link scontati su Amazon, in modo da permettervi di risparmiare qualcosa.

Oneplus 6T

Se cercate un top di gamma completo e venduto ad un prezzo ancora “umano”, non potete non considerare l’acquisto di un OnePlus 6T. Si tratta del nuovo top di gamma dell’azienda, caratterizzato da un hardware di fascia altissima e da un design estremamente particolare, con un notch a goccia molto piacevole da vedere. Il prezzo? Molto interessante: si parte da 559 euro, su Amazon spesso è possibile acquistarlo in sconto.

Pro: ottima batteria, schermo molto luminoso, hardware estremamente potente.

Contro: lettore d’impronte sotto al display piuttosto lento, memoria non espandibile.

Guarda la videorecensione del OnePlus 6T!

OnePlus 6T Mirror Black (Nero Lucido) 6 + 128 GB

Huawei Mate 20 Pro

Alla presentazione del Huawei Mate 20 Pro l’azienda ha stupito tutti. Certo, si tratta di un dispositivo indubbiamente caro, ma il nuovo processore Kirin, il fantastico display Super AMOLED e soprattutto il comparto fotografico che integra anche uno zoom e un grandangolare, non sono di certo caratteristiche che si trovano in tutti gli smartphone. Il prezzo ufficiale del Huawei Mate 20 Pro è di 1099 euro, su Amazon spesso è possibile acquistarlo in sconto.

Pro: comparto fotografico più completo della categoria, ottima autonomia, bellissimo display, ottimi materiali.

Contro: l’interfaccia grafica più sembrare obsoleta.

Guarda la videorecensione del Huawei Mate 20 Pro!

Huawei Mate 20 Pro (Blu) più Cover Originale, Telefono con 128 GB, Display Oled 6.39

iPhone XS

Nella classifica dei migliori smartphone del 2019 non potevano mancare gli iPhone. Nello specifico, il modello da noi scelto è l’iPhone XS, il modello “centrale” della nuova lineup di Apple, e di fatto il più equilibrato in termini di dimensioni e qualità. È lo smartphone al vertice della categoria e offre tutto il meglio che si può chiedere da un dispositivo mobile: ottima qualità dei materiali, hardware potete e ottimizzato perfettamente dal software e una fotocamera di livello molto alto. Il prezzo di partenza dell’iPhone XS è di 1189 euro, su Amazon è possibile acquistarlo in sconto.

Pro: ottimo schermo, sblocco con il volto velocissimo, materiali di qualità pregiata, software veloce e funzionale.

Contro: alimentatore di ricarica rapida non incluso nella confezione, prezzo alto.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’iPhone XS!

Apple iPhone XS (64GB) - Grigio Siderale

Il migliore smartphone per foto e fotocamera

Uno dei fattori più presi in considerazione quando si acquista un nuovo smartphone, è senza dubbio la fotocamera. Ci sono smartphone che ormai riescono a garantire fotografie di buona qualità anche nelle fasce basse, mentre nelle fasce più alte ormai tutte le aziende producono dispositivi con più di una fotocamera. Tutte tranne una: Google. Il colosso di Mountain View sostanzialmente è l’unica azienda ad andare con orgoglio contro tendenza, puntando più sull’intelligenza artificiale che sul numero di fotocamere disponibili, con dei risultati veramente degni di nota.

Proprio per questo, abbiamo deciso di “incoronare” il Google Pixel 3 XL come il migliore smartphone per foto e fotocamera. Nonostante sia dotato di un’unica ottica, il fantastico software di Google è in grado di elaborare le foto con estrema velocità e precisione, garantendo scatti di altissima qualità anche di notte, grazie alla funzione “Night Sight”, i cui risultati sono davvero eccezionali.

L’HDR+ integrato nella fotocamera del Google Pixel 3 XL è inoltre in grado di ottimizzare anche gli scatti in controluce, con notevoli differenze rispetto ai tradizionali HDR. Il prezzo del Google Pixel 3 XL è di 999 euro, ed è possibile acquistarlo sullo store ufficiale dell’azienda.

Pro: Software veloce e perfettamente ottimizzato, buon display, ottimi materiali.

Contro: memoria non espandibile, notch troppo grande.

Guarda la videorecensione del Google Pixel 3 XL!

Fonte: I migliori smartphone del 2019

I migliori smartphone del 2019

I migliori smartphone del 2019

Ecco la nostra lista dei migliori smartphone del 2019, aggiornata al mese di gennaio. Ormai a cadenza mensile vengono presentati nuovi dispositivi, in ogni fascia di prezzo, che noi puntualmente recensiamo evidenziandone i pro e i contro.

Scegliere il migliore smartphone è quindi più complicato di quel che sembra, ma per semplificarvi la vita, abbiamo pensato di creare una sorta di classifica dei migliori smartphone, suddividendola in base alla fascia di prezzo.

Ma come si sceglie il migliore smartphone per le proprie esigenze? I fattori da considerare sono diversi e dipendono principalmente dalla fascia di prezzo. È essenziale considerare Display, CPU, memoria RAM e memoria interna, ma anche l’ergonomia, la fotocamera e la durata della batteria non vanno sottovalutati.

Anche se su Amazon c’è un’intera categoria dedicata agli smartphone con tantissimi modelli in sconto, ecco la nostra lista dei migliori smartphone, divisi per fascia di prezzo e fotocamera, aggiornata a gennaio 2019.

Il migliore smartphone economico di fascia bassa (sotto i 150 euro)

Quando si va ad acquistare uno smartphone economico di fascia bassa, è molto importante ricordarsi che bisognerà accettare diversi compromessi, dato il prezzo estremamente ridotto. Ma, facendo attenzione si possono comunque acquistare buoni smartphone economici. Ecco la lista dei tre migliori smartphone di fascia bassa, con un prezzo inferiore ai 150 euro.

Alcatel 1x

Presentato nel corso del Mobile World Congress 2018, l’Alcatel 1X è il più economico dei dispositivi prodotti dall’azienda. È caratterizzato da un display 18:9 da 5,34 pollici, una fotocamera posteriore fino a 16 MP e Android Oreo (Go Edition), una versione ottimizzata del sistema operativo di Google che è in grado di garantire buone prestazioni anche su dispositivi di fascia bassa. Il prezzo è estremamente interessante: è possibile acquistarlo su Amazon a 88 euro.

Pro: Ottimo schermo, supporto dual-sim, display molto ampio.

Contro: fotocamere appena sufficienti, angoli di visione dello schermo scarsi, luminosità massima bassa.

Guarda la videorecensione dell’Alcatel 1X!

Alcatel Smartphone da 16 Gb, Black/Dark Blue, [Italia]

Nokia 2

Il Nokia 2 è uno smartphone molto interessante. Anche se è molto economico, può regalare molte emozioni in termini di esperienza utente e durata della batteria. Certo, dato il prezzo non aspettatevi nulla di sorprendente, ma si tratta di un dispositivo più che sufficiente per tutti gli utenti che non hanno molte pretese e e vogliono restare su una spesa intorno ai 100 euro. Il prezzo del Nokia 2 è infatti molto basso:è possibile acquistarlo su Amazon a 119 euro.

Pro: ottima autonomia, buon display, cornice realizzata in metallo.

Contro: non adatto ai giochi, poca memoria interna.

Nokia 2 Smartphone Dual SIM, 8 GB, Nero [Italia]

Wiko View 2 Go

Il Wiko View 2 GO si contraddistingue per il prezzo molto contenuto e per l’ottimo display. Ha un design molto curato e nonostante porti con se tutti i compromessi necessari per il suo prezzo di vendita è una scelta molto valida nella sua fascia di prezzo. Anche in questo caso il prezzo di vendita del Wiko View 2 Go è molto ridotto: è possibile acquistarlo su Amazon a 148 euro.

Pro: buona fotocamera, buon display, design molto gradevole.

Contro: scarsa gestione del notch, porta microUSB.

Guarda la videorecensione del Wiko View 2 GO!

Wiko View 2 Go Smartphone, Dual Sim, 32 GB, Antracite [Italia]

I migliori smartphone di fascia media (sotto i 300 euro)

Gli smartphone di fascia media, ossia quella generalmente sotto i 300 euro, sono tra i modelli più gettonati perché, soprattutto da qualche tempo, con un prezzo piuttosto ridotto è possibile portarsi a casa dispositivi con caratteristiche molto interessanti. Ecco la lista dei tre migliori smartphone di fascia media, con un prezzo inferiore ai 300 euro.

Xiaomi Mi8 Lite

Il parco prodotti di Xiaomi per il mercato di fascia alta è ampissimo. Spesso sono buoni prodotti, ma su tutti prevale in assoluto lo Xiaomi Mi8 Lite. È uno smartphone solido e stabile, che di “mid-market” ha solo l’hardware: design, materiali e processo produttivo sono di un livello ben più alto. Il prezzo dello Xiaomi Mi8 Lite è estremamente interessante: è possibile acquistarlo su Amazon a 230 euro.

Pro: ottimo design, buone prestazioni, buoni materiali di costruzione.

Contro: assenza del chip NFC, batteria poco prestante.

Guarda la videorecensione dello Xiaomi Mi8 Lite!

Xiaomi Mi 8 Lite Smartphone da 64 Gb, Nero [Italia]

Honor View 10 Lite

Anche Honor produce tantissimi smartphone di fascia media ma, tra tutti, quello che merita di comparire in questa lista è senza dubbio l’Honor View 10 Lite. Ha un ottimo display, materiali di costruzione di qualità e un’alta comodità d’utilizzo. Tipicamente di fascia media anche il prezzo: è possibile acquistarlo su Amazon a 238 euro.

Pro: ottimo display, dual sim, buon rapporto qualità/prezzo.

Contro: connettore microUSB, fotocamere discrete.

Guarda la videorecensione dell’Honor View 10 Lite!

Honor 10 Lite Smartphone, Schermo 6,21 -5%

Motorola One

Il Motorola One è il primo smartphone prodotto dall’azienda ad essere caratterizzato da Android One. Il profilo metallico e la back cover in vetro, donano al Motorola One un ottimo touch and feel ed è chiaramente uno smartphone molto solido e ben costruito. È uno smartphone molto elegante, animato da un hardware da “puro” medio gamma, che però trae vantaggio da tutte le caratteristiche di Android One. Intrigante il prezzo: è possibile acquistarlo su Amazon a 299 euro.

Pro: ottimi materiali di costruzione, ottima autonomia, Dual Sim non ibrido.

Contro: display a bassa risoluzione, poco spazio per le notifiche accanto al notch.

Guarda la videorecensione del Motorola One!

Motorola One, Smartphone Android Display 5,9” in 19:9, Dual Camera da 13Mp, 4/64 GB, Dual Sim, Cover protettiva inclusa, Colore Ceramic Black -33%

I migliori smartphone di fascia alta

E ora si inizia a giocare pesante. Si arriva quindi alla fascia alta, ossia la fascia di prezzo in cui vengono inseriti tutti i top di gamma delle aziende, con prezzi che in alcuni casi arrivano a superare di gran lunga i 1000 euro. Fortunatamente, nella lista dei tre migliori smartphone di fascia alta, inseriremo dei link scontati su Amazon, in modo da permettervi di risparmiare qualcosa.

Oneplus 6T

Se cercate un top di gamma completo e venduto ad un prezzo ancora “umano”, non potete non considerare l’acquisto di un OnePlus 6T. Si tratta del nuovo top di gamma dell’azienda, caratterizzato da un hardware di fascia altissima e da un design estremamente particolare, con un notch a goccia molto piacevole da vedere. Il prezzo? Molto interessante: si parte da 559 euro, su Amazon spesso è possibile acquistarlo in sconto.

Pro: ottima batteria, schermo molto luminoso, hardware estremamente potente.

Contro: lettore d’impronte sotto al display piuttosto lento, memoria non espandibile.

Guarda la videorecensione del OnePlus 6T!

OnePlus 6T Mirror Black (Nero Lucido) 6 + 128 GB

Huawei Mate 20 Pro

Alla presentazione del Huawei Mate 20 Pro l’azienda ha stupito tutti. Certo, si tratta di un dispositivo indubbiamente caro, ma il nuovo processore Kirin, il fantastico display Super AMOLED e soprattutto il comparto fotografico che integra anche uno zoom e un grandangolare, non sono di certo caratteristiche che si trovano in tutti gli smartphone. Il prezzo ufficiale del Huawei Mate 20 Pro è di 1099 euro, su Amazon spesso è possibile acquistarlo in sconto.

Pro: comparto fotografico più completo della categoria, ottima autonomia, bellissimo display, ottimi materiali.

Contro: l’interfaccia grafica più sembrare obsoleta.

Guarda la videorecensione del Huawei Mate 20 Pro!

Huawei Mate 20 Pro (Blu) più Cover Originale, Telefono con 128 GB, Display Oled 6.39

iPhone XS

Nella classifica dei migliori smartphone del 2019 non potevano mancare gli iPhone. Nello specifico, il modello da noi scelto è l’iPhone XS, il modello “centrale” della nuova lineup di Apple, e di fatto il più equilibrato in termini di dimensioni e qualità. È lo smartphone al vertice della categoria e offre tutto il meglio che si può chiedere da un dispositivo mobile: ottima qualità dei materiali, hardware potete e ottimizzato perfettamente dal software e una fotocamera di livello molto alto. Il prezzo di partenza dell’iPhone XS è di 1189 euro, su Amazon è possibile acquistarlo in sconto.

Pro: ottimo schermo, sblocco con il volto velocissimo, materiali di qualità pregiata, software veloce e funzionale.

Contro: alimentatore di ricarica rapida non incluso nella confezione, prezzo alto.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sull’iPhone XS!

Apple iPhone XS (64GB) - Grigio Siderale

Il migliore smartphone per foto e fotocamera

Uno dei fattori più presi in considerazione quando si acquista un nuovo smartphone, è senza dubbio la fotocamera. Ci sono smartphone che ormai riescono a garantire fotografie di buona qualità anche nelle fasce basse, mentre nelle fasce più alte ormai tutte le aziende producono dispositivi con più di una fotocamera. Tutte tranne una: Google. Il colosso di Mountain View sostanzialmente è l’unica azienda ad andare con orgoglio contro tendenza, puntando più sull’intelligenza artificiale che sul numero di fotocamere disponibili, con dei risultati veramente degni di nota.

Proprio per questo, abbiamo deciso di “incoronare” il Google Pixel 3 XL come il migliore smartphone per foto e fotocamera. Nonostante sia dotato di un’unica ottica, il fantastico software di Google è in grado di elaborare le foto con estrema velocità e precisione, garantendo scatti di altissima qualità anche di notte, grazie alla funzione “Night Sight”, i cui risultati sono davvero eccezionali.

L’HDR+ integrato nella fotocamera del Google Pixel 3 XL è inoltre in grado di ottimizzare anche gli scatti in controluce, con notevoli differenze rispetto ai tradizionali HDR. Il prezzo del Google Pixel 3 XL è di 999 euro, ed è possibile acquistarlo sullo store ufficiale dell’azienda.

Pro: Software veloce e perfettamente ottimizzato, buon display, ottimi materiali.

Contro: memoria non espandibile, notch troppo grande.

Guarda la videorecensione del Google Pixel 3 XL!

Fonte: I migliori smartphone del 2019

IGG, uno dei principali sviluppatori di giochi, lancia sul mercato europeo Mobile Royale

– Il nuovo gioco unisce simulazione ed elementi RPG, tra cui sviluppo dell”eroe, strategia e campagne per incoraggiare giocatori di tutti i tipi 

IGG, l”azienda di giochi che ha creato il famoso Lords Mobile, ha annunciato il suo nuovo lancio per il mercato mobile: Mobile Royale. Il gioco è ambientato a Vollandia, un mondo fantastico devastato per secoli dalla guerra e in cui i giocatori dovranno riportare la pace e governare il Regno. Disponibile per il download gratuito dall”App Store di Apple e da Google Play, Mobile Royale è un gioco intuitivo che offre un”opportunità straordinaria per stringere nuove amicizie in tutto il mondo in un MMORPG (gioco di ruolo in rete multigiocatore di massa) fantasy infinito.

     (Photo: https://mma.prnewswire.com/media/807762/IGG_Mobile_Royale.jpg )

Mobile Royale è un gioco strategico di terza generazione che consente ai giocatori di esplorare terre esotiche e mistiche e avventurarsi su grandiosi campi di battaglia (35 vs 35) con una grafica 3D di altissima qualità. Il nuovo gioco unisce generi diversi, combinando gioco di ruolo, strategia e simulazione. Ogni giocatore può scegliere di partecipare a una particolare campagna e familiarizzare con le Guerre dei Clan. Scoprendo le antiche Rovine dei Clan, attaccando e occupando i Forti dei Clan, i giocatori si rafforzeranno e svilupperanno abilità uniche. Il gioco presenta 10 clan e 5 razze: umani, nani, elfi, beastkin e spettri. I migliori giocatori governeranno il proprio regno. Un solo giocatore potrà diventare Sovrano Sacro di Mobile Royale.

I giocatori verranno sfidati a scegliere le migliori strategie, prendere decisioni e utilizzare le giuste tattiche di guerra per sfruttare al massimo i loro eroi personalizzabili, ognuno con una storia affascinante, animazioni speciali e attacchi unici ben equilibrati. Le speciali funzionalità all”interno del gioco aiutano il giocatore a espandere il proprio territorio e conquistare il mondo utilizzando un Dirigibile da Guerra e un Dirigibile per il Commercio. I giocatori potranno inoltre sviluppare e potenziare le abilità del Drago di Guardia, che lotterà per loro, oltre a dare la caccia a diversi mostri per ottenere materiali e potenziare l”attrezzatura.

Il gioco consente ai giocatori di progettare un proprio layout per la città e posizionare gli edifici dove desiderano, utilizzando cinque culture uniche per personalizzare l”aspetto architettonico del gioco man mano che la città si sviluppa dall”Età della Pietra ai tempi moderni.

‘Siamo entusiasti del lancio di Mobile Royale. Se ami le sfide e desideri metterti alla prova su un campo di battaglia, questo è il gioco che fa per te’ ha dichiarato Enric Cabestany, General Manager Europe di IGG. ‘Desideriamo che tutti i giocatori scoprano Vollandia e questa nuova fantastica esperienza di gioco mobile’.

Scarica ora il gioco qui:

Google: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.igg.android.mobileroyale
Apple: https://itunes.apple.com/app/id1442047697

Info su IGG:   

http://investor.igg.com/

 

Video: 
     https://www.youtube.com/watch?v=qyaIWQTDvjo

BARCELLONA, Spagna, January 15, 2019 /PRNewswire/ —

Recensione Motorola One, perché il primo Android One dell’azienda è un “Motorola tutto nuovo”

Recensione Motorola One, perché il primo Android One dell’azienda è un “Motorola tutto nuovo”

Lo abbiamo visto ad IFA 2018, certi del fatto che non sarebbe mai arrivato in Italia. Eppure, dopo qualche mese, Motorola ha cambiato idea ed ha ben pensato di introdurre anche nel Bel Paese il suo primo smartphone economico, animato da Android One.

Motorola One, Smartphone Android Display 5,9” in 19:9, Dual Camera da 13Mp, 4/64 GB, Dual Sim, Cover protettiva inclusa, Colore Ceramic Black -30%

Ed è uno smartphone molto importante per il brand di proprietà di Lenovo, che non solo è caratterizzato da prestazioni e prezzo molto interessanti, ma che mette in risalto – per la prima volta dopo anni – una nuova rotta per Motorola, molto diversa da quella alla quale siamo abituati, soprattutto per quanto riguarda il software.

Design Motorola One

Il profilo metallico e la back cover in vetro, donano al Motorola One un ottimo touch and feel e sin dal primo utilizzo ci si rende conto che si sta avendo a che fare con uno smartphone molto solido e ben costruito. Le dimensioni sono piuttosto compatte, soprattutto per gli standard del 2018, e l’utilizzo è molto comodo, anche con una sola mano.

Il posizionamento dei tasti fisici laterali è buono e li rende facilmente raggiungibili, e il sistema a doppia fotocamera posteriore è piuttosto sporgente. Posteriormente è anche presente un sensore per le impronte digitali “nascosto” sotto il logo di Motorola: una bella scelta di design, che abbiamo già visto nel Motorola Moto G6 Play.

Display Motorola One

Il display dello smartphone economico di Motorola, è un 5.9 pollici con un pannello LTPS IPS e con una risoluzione HD+ da 1520×720 pixel. Nonostante la risoluzione non sia il massimo e che alcuni dei diretti competitori del Motorola One siano dotati di pannelli più definiti, si tratta comunque di un ottimo display, molto luminoso e ben bilanciato, in grado di garantire un’ottima visibilità anche in condizioni di luce diretta.

L’unico vero limite del display del Motorola One non è la risoluzione, più che adeguata per l’utilizzo di tutti i giorni, ma è la presenza di un notch piuttosto vistoso, nel quale sostanzialmente non sono presenti sensori 3D di rilevamento del volto e che occupa forse troppo la barra delle notifiche.

Hardware Motorola One

Il processore che anima il Motorola One è un Qualcomm Snapdragon 625 octa core, affiancato da ben 4 GB di RAM e una GPU Adreno 509. La memoria interna è da 64 Gb espandibili tramite microSD e, come tradizione Motorola vuole, è possibile utilizzarlo in modalità dual-sim anche qualora si utilizzasse una scheda di memoria.

Si tratta di un comparto hardware da “tipico medio gamma”, che garantisce buone prestazioni con un utilizzo nella norma e che certamente non permette l’esecuzione di processi computazionali complessi. Ma a differenza della maggior parte dei mid-market in commercio, il leggerissimo Android One fa la differenza, e garantisce prestazioni del sistema operativo “quasi” da top di gamma. Ma di questo ne parleremo a breve.

La batteria è da 3000 mAh, e la prima volta che ho utilizzato intensamente (ma molto intensamente) lo smartphone ho quasi gridato al miracolo: con un utilizzo molto intenso, si arriva facilmente a fine giornata con una sola carica.

Fotocamera Motorola One

Come praticamente tutti i medio gamma, anche il Motorola One è dotato di un sistema a due fotocamere. Il sensore principale è un 13 megapixel f/2.0, mentre quello secondario è un 2 megapixel f/2.4, che viene utilizzato esclusivamente per il calcolo della profondità nelle foto con effetto bokeh. Tutto sommato si tratta di un buon comparto fotografico, soprattutto considerando la fascia di prezzo, che in condizioni di buona luminosità può regalare scatti molto dettagliati e piacevoli, ma che con il calare della luce inizia ad avere qualche problema prestazione evidenziato da una perdita di alcuni dettagli e la comparsa di molto rumore.

Buoni i video in 4Ka 30 fps non stabilizzati otticamente, sufficiente la fotocamera anteriore da 8 megapixel che fa il suo dovere, ma senza spiccare particolarmente.

Software Motorola One

Il software è la vera carta vincente del Motorola One. La versione di Android è la Oreo 8.1, ma essendo un Android One la personalizzazione del sistema operativo da parte di Motorola è praticamente assente e gli aggiornamenti sono garantiti, estremamente rapidi e rilasciati direttamente da Google.

Insomma, in questa fascia di prezzo e con questo hardware, Android One è una garanzia e rende lo smartphone sempre fluido, in qualsiasi occasione, con una totale Google Experience, condita da pochi software Motorola, come il Moto Display, che rende possibile l’interazione delle notifiche nel blocco schermo, e le Moto Actions, che attiva le gesture per una serie di funzionalità.

Prezzo di vendita in Italia Motorola One

Il prezzo di vendita ufficiale in Italia del Motorola One è di 299 euro. Certo, non è un prezzo alto, ma considerando l’hardware che integra, probabilmente sarebbe potuto costare un filo in meno. Fortunatamente però, in questi casi Amazon ci è amica, ed è già possibile acquistarlo in offerta con uno sconto molto interessante.

Il Motorola One è un “Motorola tutto nuovo” ed è probabilmente il più elegante tra gli Android One attualmente in commercio. È chiaro però, che nel listino dell’azienda sono presenti molti dispositivi su questa fascia di prezzo, come l’ottimo Moto G6 Play, ma una cosa è certa: se volete ricevere con costanza e velocità gli aggiornamenti di Google, il Motorola One è il dispositivo che fa per voi.

Fonte: Recensione Motorola One, perché il primo Android One dell’azienda è un “Motorola tutto nuovo”

Recensione Yi Outdoor Camera: sorveglianza da esterni con il miglior rapporto qualità prezzo

Recensione Yi Outdoor Camera: sorveglianza da esterni con il miglior rapporto qualità prezzo

Di telecamere di sorveglianza ne abbiamo parlato veramente tanto, e il mercato ne è talmente saturo che acquistare il modello che più fa al caso proprio può diventare una cosa piuttosto complicata. Certo, in cima alla vetta c’è Nest, che con la sua Nest Cam IQ Outdoor per esterni rappresenta il non plus ultra di questo settore. Ma costa 379 euro e per funzionare al pieno delle sue potenzialità richiede un abbonamento a Nest Aware.

Yi Telecamera per Esterno 1080P, Telecamera di sicurezza/sorveglianza esterna impermeabile con visione notturna, controllo vocale e Servizio Cloud disponibile – Bianco -36%

Poi ci sono tantissime marche, perlopiù sconosciute, che vendono telecamere di sorveglianza a prezzi stracciati. Ma il risultato sono una pessima qualità, notifiche che possono “impazzire” e un grande lag. E poi c’è Yi, che abbiamo già conosciuto per la sua ottima telecamera da interni, e che con la Yi Outdoor Camera è un grado di garantire tutto quello che ci si aspetta da un dispositivo del genere e che costa 79 euro. Insomma, con il prezzo di una Nest IQ Camera si possono acquistare quasi 5 Outdoor Camera di Yi.

La Yi Outdoor Camera è piuttosto piccola. Ha una forma cilindrica, è lunga 7.5 centimetri ed ha un diametro di 6 centimetri. Si fissa alla parete con una piastra inclusa nella confezione ed anche se è pensata per resistere ad acqua e basse temperature, nulla vieta di utilizzarla all’interno.

Il cavo di alimentazione è unico ed è collegato direttamente alla scocca in plastica della telecamera per tutti i suoi 3 metri di lunghezza. Nella parte inferiore della telecamera è presente uno sportellino che va aperto con un giravite e che integra lo slot per la microSD, sulla quale verrà registrato il video, e il tasto reset.

L’attivazione e il montaggio della Yi Outdoor Camera sono estremamente semplice e richiedono pochi minuti. Una volta fissata al muro e alimentata la telecamera, sarà necessario scaricare l’applicazione ufficiale di Yi per iPhone e Android ed eseguire una scansione di un codice QR che verrà visualizzato sul display del dispositivo, che dovrà essere rivolto verso la telecamera.

Una volta effettuata l’attivazione il gioco è fatto. La telecamera funziona piuttosto bene e nonostante il lag sia di pochi millisecondi (ma attenzione: il ritardo dipende dalla connessione che si ha a disposizione), la telecamera rileva con precisione i movimenti e ne segnala il ritardo in tempo reale.

La risoluzione massima è FullHD ed integra un blaster ad infrarossi per la visione notturna, blaster che però a mio avviso sarebbe potuto essere migliore: in base all’ambiente che si va ad inquadrare potrebbe capitare di avere zone poco illuminate, con un risultato piuttosto difficile da comprendere. Ma, eccetto questo particolare, la qualità delle immagini è buona e sempre ben chiara e tramite l’applicazione è possibile scattare fotografie in tempo reale, registrare video e vedere le registrazioni memorizzate sulla microSD che verranno memorizzate anche in mancanza di internet.

Nel caso in cui venga rilevato un movimento, inoltre, oltre all’invio di una notifica sullo smartphone al quale è collegata, la Yi Outdoor Camera registrerà un breve video che inserirà in una sorta di cronologia con lo storico di tutti gli avvisi, accompagnati dalla relativa data e ora. Inoltre, grazie allo speaker e al microfono integrati, non solo sarà possibile catturare anche l’audio dell’ambiente sorvegliato, ma ci si potrà anche comunicare tramite l’applicazione.

Insomma, a prescindere da una traduzione piuttosto basilare dell’app in alcune funzionalità, applicazione e funzionamento sono di ottima qualità, soprattuto considerando il prezzo di vendita. Manca purtroppo la geolocalizzazione con l’applicazione, cosa ad esempio presente nelle telecamere Nest, con il quale potrebbe essere possibile attivare e disattivare le notifiche e la telecamera stessa in base alla posizione dello smartphone. Poco male, però, considerando che anche se potrebbe sembrare una banalità, la presenza della microSD rende in un certo senso la telecamera di Yi più “versatile” di quelle di Nest: in questo modo il funzionamento non avviene tramite il cloud (che è utilizzabile tramite un servizio di Yi) e la telecamera continua a funzionare anche in assenza di rete. Una cosa basilare, direte voi, che però non è possibile con le più costose Nest.

Il prezzo di vendita in Italia della Yi Outdoor Camera è di 79 euro, ma vi consiglio vivamente di controllare su Amazon dove è possibile acquistarla con sconti molto convenienti. Si tratta chiaramente di un prezzo molto aggressivo e allettante, soprattutto considerando la buona qualità audio/video e l’ottimo sistema di avvisi che funziona veramente molto bene.

Se poi ci aggiungete l’allarme nella telecamera, che funziona come vero e proprio deterrente per eventuali ladri, l’impermeabilità, il buono speaker integrato e le numerose offerte su Amazon pensate dall’azienda, è chiaro che probabilmente si tratta di una delle migliori telecamere da esterni attualmente disponibile nel mercato, in termini di rapporto qualità/prezzo.

Fonte: Recensione Yi Outdoor Camera: sorveglianza da esterni con il miglior rapporto qualità prezzo