Focaccia: 10 ricette da fare a casa

Focaccia: 10 ricette da fare a casa

Focaccia: 10 ricette da fare a casa

Alta, bassa, morbida e soffice oppure croccante e ripiena: la focaccia è squisita sempre e non stanca mai. Preparazione tipica della nostra tradizione culinaria, piace a grandi e piccini e può essere preparata in tantissimi modi diversi. Alla barese, alla genovese, senza glutine o ripiena: vediamo insieme le ricette migliori per portare in tavola una focaccia fatta in casa gustosa e saporita, perfetta per una cena alternativa tra amici.

10 modi per fare la focaccia: le ricette migliori casalinghe

Focaccia barese

Per preparare la focaccia barese iniziate mettendo a bollire una patata, quando sarà cotta privatela della buccia e passatela in uno schiaccia patate formando una purea. In una ciotola sciogliete in acqua tiepida lo zucchero e il lievito di birra, coprite con la pellicola e aspettate che il lievito si attivi. In una ciotola versate la farina formando la classica fontana, al centro unite la patata schiacciata, il lievito, l’olio e l’acqua: lavorate con le mani oppure con una planetaria. Formate una palla con il vostro impasto che dovrà essere elastico e staccarsi facilmente dalla ciotola. Coprite con un canovaccio e fate riposare per 2 o 3 ore fino a quando il volume sarà raddoppiato. Nel frattempo lavate e tagliate i pomodorini e scolate le olive dalla salamoia. Quando l’impasto sarà lievitato prendete una teglia e oliatela, stendete la pasta con le mani, irrorate con un filo di olio sulla superfice. Adagiate i pomodorini tagliati con la parte esterna verso l’alto e le olive. Aggiungete un pizzico di sale e origano. Cuocete in forno preriscaldato a 250 gradi per 20 minuti, la vostra focaccia sarà pronta quando risulterà dorata sotto e i bordi saranno croccanti.

Focaccia genovese

Sciogliete il sale in un bicchiere con acqua tiepida. In un altro sciogliete il lievito di birra, sempre in acqua tiepida. Nella planetaria unite la farina manitoba, il sale sciolto, il lievito ed un cucchiaio di miele. Azionate la planetaria e versate 20 grammi di olio. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio e ben amalgamato. Prendete una teglia ed oliatela, prendete il vostro impasto e stendetelo con le mani. Date all’impasto una forma rettangolare, richiudetelo su se stesso prima dal lato più lungo e poi da sinistra verso destra. Ripetete la stessa operazione dopo 15 minuti. Irrorate con olio evo e lasciate riposare per 2 ore. Stendete l’impasto nuovamente e lasciatelo riposare un’altra ora. A questo punto versate 100ml di acqua tiepida sulla sfoglia di impasto, formate dei solchi facendo pressione con le dita, cospargete con sale grosso e cuocete in forno per 25 minuti a 220 gradi.

Ciaccia: la focaccia toscana

In una ciotola capiente con acqua tiepida sciogliete il lievito di birra insieme ad un filo di olio Evo ed un pizzico di zucchero, mescolando con le mani. Unite la farina, un pizzico di sale e lavorate con le mani fino ad ottenere un composto liscio e non appiccicoso. Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per 2 ore, fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume. Trascorso il tempo necessario riprendete l’impasto e stendetelo su una teglia oliata oppure ricoperta con un foglio di carta forno. Ungete le mani e stendetela delicatamente, coprite nuovamente con un canovaccio e aspettate un’ora. Aggiungete un filo di olio, il sale grosso ed infornate per 30 minuti a 250 gradi fino a quando la superfice risulterà dorata.

Focaccia di patate

In una ciotola mescolate l’olio, l’acqua, il sale ed un pizzico di zucchero. Unite poco alla volta la farina lavorando con le mani così da amalgamare gli ingredienti, unite in ultimo il lievito istantaneo e formate un impasto molle. Sbucciate e tagliate le patate a rondelle sottili. Prendete una parte delle patate ed unitele al vostro impasto, amalgamate bene. Imburrate una teglia e versate il composto livellandolo con una spatola. Aggiungete uno strato di rondelle di patate. Condite con olio, sale e rosmarino e infornate per 40 minuti a 180 gradi.

Focaccia ripiena

Setacciate la farina e mettetela in una ciotola capiente formando una fontana. In un bicchiere di acqua tiepida sciogliete il lievito di birra e lo zucchero facendo attenzione a non formare grumi. Unite la miscela di lievito e zucchero al centro della fontana, mescolate gli ingredienti con un mestolo d’acciaio ed unite l’olio e un pizzico di sale. Lavorate il vostro impasto con le mani fino ad ottenere un panetto sodo e liscio. Coprite con un canovaccio e fatelo riposare per 3 ore. Trascorso questo tempo riprendete l’impasto, dividetelo in due parti uguali. Oliate uno stampo e stendete una della due parti di impasto con le mani o se preferite con un mattarello. Unite le fette di prosciutto e la mozzarella tagliata formando uno strato uniforme. Prendete la seconda parte di impasto, stendetela ed unitela sopra “chiudendo” la vostra focaccia. Sigillate bene i bordi. Cuocete in forno preriscaldato per 30 minuti a 180 gradi.

Focaccia ai pomodori secchi

Sciogliete il lievito di birra in acqua tiepida. Versate la farina in una ciotola e formate una fontana, al centro unite l’olio, il lievito sciolto, il sale e il timo. Lavorate con le mani formando un palla. Lasciatela riposare per 30 minuti. Nel frattempo tagliuzzate i pomodori secchi. Quando l’impasto sarà lievitato unite i pomodori secchi e formate una palla. Fate lievitare nuovamente per 15 minuti, quindi infornate per 30 minuti a 180 gradi.

Focaccia senza lievito

Versate in una ciotola oppure in una planetaria la farina, unite il sale e mentre impastate aggiungete a filo l’acqua a temperatura ambiente. Unite quindi l’olio e continuate ad impastare. Portate il tutto su un piano da lavoro e con le mani formate un impasto liscio ed elastico: dovrà essere molto morbido. Portate il panetto in una ciotola, coprite con un foglio di carta trasparente e lasciate riposare per 30 minuti. Trascorso il tempo necessario riprendete il panetto e dividetelo in due, stendetelo con le mani su un piano da lavoro infarinato, formate una sfoglia spessa circa mezzo centimetro. Sistemate il primo disco di pasta in una teglia rivestita con carta forno, unite il prosciutto cotto e la scamorza e coprite con il secondo strato di pasta. Irrorate la superficie con un filo di olio e un pizzico di sale. Cuocete in forno preriscaldato per 35 minuti a 200 gradi nella parte centrale del forno, quindi spostate la teglia nella parte bassa e continuate la cottura per altri 10 minuti.

Focaccia di Recco con formaggio

focaccia di recco

Setacciate la farina e unitela in una ciotola con il sale mescolando con le mani. Fate un foro al centro e aggiungete acqua e olio evo. Iniziate ad impastare aggiungendo man mano altra farina e acqua fino ad ottenere un composto morbido. Dividete l’impasto in due parti, coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 40 minuti a temperatura ambiente. Trascorso questo tempo prendete una teglia, coprite con un foglio di carta forno e stendete il primo panetto formando un disco sottile. Stendete su un piano da lavoro la seconda sfoglia. Unite la crescenza sulla prima sfoglia e “chiudete” la vostra focaccia con la seconda. Spennellate con olio evo, aggiungete un pizzico di sale e cuocete a 250 gradi per 12 minuti.

Empanada gallega

Fate bollire due uova fino a farle diventare sode. Sminuzzate una cipolla e fate rosolare in una padella con olio evo. Quando la cipolla sarà dorata unite i pomodorini e i peperoni tagliati a pezzetti dopo averli privati dei semi, aggiustate di sale e pepe e cuocete a fiamma dolce fino a quando le verdure saranno appassite. Unite alle verdure il tonno in scatola sgocciolato e le uova sode sbriciolate. Mescolate per qualche minuto, spegnete il fuoco e aggiungete il prezzemolo tritato finemente. In una ciotola unite la farina 00 e la farina manitoba, il lievito, la paprica dolce, il sale e lo zucchero: iniziate ad impastare, aggiungete quindi olio evo e acqua e continuate a lavorare con le mani fino ad ottenere un composto morbido. Trasferite l’impasto su un tavolo da lavoro e lavorate per 10 minuti. Lasciate riposare per due ore fino a quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume. Riprendete l’impasto, dividetelo in due e stendete due sfoglie spesse circa 2 centimetri. Adagiate la prima sfoglia in una teglia unta con olio evo, farcite con il ripieno e chiudete con il secondo strato chiudendo bene i bordi. Bucherellate la superfice con una forchetta e cuocete per 45 minuti a 200 gradi in forno preriscaldato.

Focaccia morbida

Sciogliete il lievito in un bicchiere di acqua tiepida, quando sarà sciolto unitelo alla restante acqua. Unite in una planetaria la farina setacciata, lo zucchero e azionate la planetaria, mentre lavora aggiungete a filo l’acqua contenente il lievito, il sale e per finire, sempre a filo, anche l’olio. Lavorate con la planetaria fino ad ottenere un impasto morbido che si stacca facilamente dalle pareti della ciotola. Mettetelo in una ciotola, irrorate con un filo di olio e lasciate riposare per 3 ore, l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume. Trascorso questo tempo ungete una teglia e stendete l’impasto con le mani, fate pressione con le dita per formare i tipici buchi. Cospargete con sale, olio e origano e cuocete per 40 minuti a 190 gradi.

Fonte: Focaccia: 10 ricette da fare a casa

bestandard

I commenti sono chiusi