La lettura ottica vista da Datasis

La lettura ottica vista da Datasis

Datasis è un’azienda che opera da oltre trent’anni nel campo della lettura ottica e della gestione documentale, soprattutto nel mercato italiano, occupandosi dello sviluppo e della commercializzazione di soluzioni predefinite o personalizzate su misura per il cliente.
Datasis usa tecnologie sempre aggiornate ed una competenza in un campo così specialistico e di nicchia.

•Le tecnologie Datasis:
L’azienda dispone di tutte le tecnologie necessarie per risolvere le esigenze dei clienti in materia di gestione ed archiviazione dei documenti e di lettura ottica, a partire dai software ICR per la decodificazione di caratteri in lingua italiana a lettori ottici per i codici a barre fino ad arrivare ad i software OCR per la codifica di caratteri stampati: Datasis ha sempre lo strumento giusto per qualunque esigenza e per qualunque cliente, permettendo a quest’ultimo un notevole risparmio di tempo e di denaro, riducendo inoltre le possibilità di commettere errori.

•I software OCR:
I software OCR sono degli strumenti in grado di decodificare caratteri alfanumerici stampati: essi vengono utilizzati solitamente per i documenti di trasporto o per le fatture. Tali software sono caratterizzati da una minuscola soglia di errore, attraverso l’impiego di algoritmi legati alle reti neurali e studiano la forma di ogni carattere, portando alla nascita di programmi OCR capaci di ricostruire testo ed eseguire formattazioni all’interno dello stampato.
Di recente sviluppo sono anche i software OCR in grado di identificare la scrittura a mano libera, che si sono rivelati fin da subito un grande successo commerciale, raggiungendo, al momento della stesura dell’articolo, un livello di accuratezza minimo dell’85%.

•La gestione documentale:
Per gestione documentale si intende quella serie di procedure tramite la quale un’azienda è in grado di tracciare, raccogliere e recuperare una serie di documenti che produce quotidianamente durante la propria attività. Negli ultimi anni si è mirato a ridurre in maniera considerevole lo spreco di carta, puntando decisi verso la creazione di un archivio digitale di documenti. Nella gestione documentale sono estremamente importanti una serie di componenti: ogni documento deve essere indicizzato in quanto portatore di una serie di informazioni che il software di gestione elettronica dovrà essere capace di estrarre automaticamente con l’operazione di scansione, permettendo un facile recupero per gli utenti.
Il software documentale deve poi essere capace di integrarsi con tutto l’insieme delle applicazioni usate durante il lavoro quotidiano, permettendo il recupero dei documenti evitando di interrompere in alcun modo il normale flusso lavorativo.
Quando si lavora con un software di gestione documentale vale lo stesso discorso applicabile ad un normale archivio cartaceo: i documenti devono essere sempre ed in qualsiasi circostanza di facile reperibilità.
I sistemi documentali di più elevata fattura permettono, come prima cosa, un’elevata possibilità di personalizzazione. Inoltre, nei software documentali più recenti viene tenuta in considerazione la possibilità di effettuare una efficiente tracciabilità degli accessi ad ogni singolo file, in modo da monitorare le varie attività attorno ad ogni singolo file ed assicurare che ognuno di esso venga reso disponibile solo a chi possiede l’effettivo permesso di accesso.

 

Per informazioni http://www.datasis.it

bestandard

I commenti sono chiusi