Dry-Tech azienda leader nelle lavanderie a gettone

Dry-Tech è un’azienda in grande espansione negli ultimi anni grazie alla capacità di produrre lavanderie a gettone efficaci e durature. Scopriamo insieme le caratteristiche principali di una ditta che da sedici anni fornisce servizi di alto livello ad una vasta clientela.

Cos’è Dry-Tech

Fin dalla sua fondazione risalente al 2002 per opera di Pierangelo Ottolina, l’azienda è riuscita a diventare un autentico punto di riferimento nell’ambito delle lavatrici automatiche. Chiunque può scegliere di aprire una piccola attività di questo genere per arrotondare i propri introiti, anche se deve muoversi con cognizione di causa e sapere a quali rischi economici può andare incontro. L’obiettivo di questa ditta è quello di incentivare ogni cliente ad intraprendere un percorso basato sulla produzione di lavanderie a gettone, con le quali è possibile guadagnare cifre piuttosto interessante. In ogni caso, bisogna stare attenti ai costi derivanti dall’affitto e dalle bollette, alla clientela da coinvolgere, alla concorrenza da fronteggiare. Tutto ciò senza dover pensare al personale, dato che un sistema del genere è interamente automatizzato.

I servizi garantiti dall’azienda di lavanderie a gettone

Dry-Tech offre diverse opportunità a tutti coloro che scelgono di entrare a far parte del suo mondo. Si tratta di un vero e proprio percorso imprenditoriale, che può essere iniziato da persone che hanno un discreto budget da investire e intendono progettare un buon business plan. Prima di iniziare, l’utente viene aiutato a trovare le zone più adatte per sviluppare i propri affari. Si prosegue poi con l’analisi del locale selezionato per ospitare la lavanderia a gettone, con la conseguente scelta degli apparecchi essenziali per l’attività. Tra questi, ci sono lavatrici, essiccatoi e distributori di detersivi. Massima attenzione va prestata anche agli spazi e alla loro organizzazione, così come agli eventuali margini di guadagno. Seguiti i vari passaggi, le percentuali di successo aumentano.

La formazione necessaria prima di aprire un centro Dry-Tech

Prima di aprire un insieme di lavatrici automatiche, è necessario apprendere una serie di nozioni fondamentali. Non è sufficiente disporre di una buona somma di denaro, ma bisogna avere una serie di competenze specifiche tutte molto rilevanti. La conoscenza della funzionalità delle macchine per lavanderia deve essere ottima, così come bisogna saper trovare la formula adatta per attrarre un’elevata quantità di potenziali clienti. La gestione di un’attività di questo genere richiede tanto impegno, ma prendendo parte ad un buon corso di formazione tutto può essere facilitato.

Alcuni esempi di persone di successo grazie alle lavanderie a gettone

Dry-Tech offre così l’opportunità a chiunque di aprire un’attività lavorativa e fare in modo che possa garantire ottimi introiti. Diversi clienti hanno potuto apprezzare tale metodo. Ad esempio, c’è chi ha installato tre macchine con lavanderie a gettone e in venticinque anni ha fatto in modo che garantissero grandi risultati. Ci sono cameriere che sono diventate imprenditrici e persone che sono andate in pensione e hanno guadagnato con un semplice apparecchio automatico. Le opportunità per fare soldi con un sistema del genere non mancano.

Per maggiori informazioni in merito alle lavanderie a gettoni visita http://www.dry-tech.it/

Pavone Sistemi: leader mondiale dei sistemi di pesatura

La Pavone Sistemi è un’azienda leader nel campo della produzione di sistemi di pesatura elettronica e di misure di forza. In particolar modo, la società è stata in grado di differenziare i propri dispositivi di misurazione, creando indicatori di peso, trasmettitori, strumenti per il dosaggio dei diversi componenti o ingredienti…

L’idea principale che il brand vuole trasmettere dei propri sistemi di pesatura è che questi non sono delle semplici “bilance”, ma diventano dei componenti attivi nelle linee di produzione industriali, anche all’interno di settori completamente differenti tra loro, da quello chimico a quello farmaceutico, dall’alimentare all’industria pesante.

I TRASMETTITORI DI PESO
Così come ben spiega il loro nome, i trasmettitori di peso sono delle strumentazioni in grado di convertire il segnale ricevuto da una cella di carico in un valore numerico che viene poi trasmesso ad un dispositivo finale.

GLI INDICATORI DI PESO
Interpretano e visualizzano i segnali ricevuti da una cella di carico. Hanno inoltre la capacità di controllare il comportamento della strumentazione industriale a cui sono collegati: se vengono inserite delle soglie di peso di sicurezza, queste attrezzature sono in grado di arrestare la macchina stessa o di eliminare campioni che non corrispondono al peso accettato preimpostato (funzionano quindi come una strumentazione per il controllo qualità ponderale).

GLI STRUMENTI DI DOSAGGIO
Sono dei dispositivi utilizzati in tutte quelle operazioni in cui è necessario pesare e dosare i diversi ingredienti di una ricetta, sia essa alimentare, nell’industria chimica, nel campo delle preparazioni dei colori… I software sono altamente specializzati per poter inserire tutta una serie di ricette, con i set point dei diversi componenti, in modo tale da controllare l’intero processo di produzione, comandare e verificare l’introduzione dei diversi ingredienti nelle quantità e l’ordine corretto predefinito.

Tra i vari campi di applicazione pratica dei propri strumenti di precisione, la Pavone Sistemi opera anche nel delicato campo degli esplosivi in cui la prerogativa deve essere la sicurezza degli ambienti. Per questo motivo l’azienda deve sottostare al rigido e rigoroso rispetto delle normative Atex che regolano le caratteristiche costruttive e protettive dei diversi strumenti elettronici.

NUOVI SISTEMI DI PESATURA: GLI STRUMENTI DI PESATURA DINAMICA
I dispositivi di pesatura dinamica devono essere in grado di effettuare una misurazione costante del peso, tenendo conto delle sue variazioni e della velocità con cui queste avvengono. Un classico uso di queste attrezzature si ha in collegamento con i nastri trasportatori pesatori: il regolatore di portata deve essere in grado di far variare la velocità di trasporto del nastro in funzione dell’ aumento o diminuzione del peso del prodotto in transito per ottenere come risultato finale il mantenimento di una portata costante.

Molto particolari sono i NASTRI PESATORE/DOSATORE in grado di scaricare le corrette quantità di ogni singolo ingrediente che compone una ricetta: il nastro misura e controlla intrinsecamente il peso di quanto trasporta, fino ad arrestarsi quando ha scaricato la quantità di materiale richiesta dalla precisa ricetta preimpostata.
Per verificare, poi, che alla fine della linea di produzione il peso dei prodotti rientri all’interno di un range di tolleranza predefinito, si possono utilizzare dei semplici dispositivi di verifica ponderale che, automaticamente, scartano i campioni non conformi.